Sicurezza sempre e ovunque

Una grande evoluzione in termini di sicurezza: la Multistrada 1200 S D|Air® è la prima moto che integra un sistema intelligente direttamente connesso via wireless all’airbag contenuto nello speciale abbigliamento Ducati D|Air® by Dainese. Il Sistema D|Air® della Ducati Multistrada 1200 S è stato progettato per attivarsi in appena 45 millisecondi e proteggere le parti vitali del corpo di pilota e passeggero.

Ducati Testastretta DVT

La Multistrada 1200 è dotata dell’innovativo motore Ducati Testastretta DVT con distribuzione desmodromica a fasatura variabile, per un’erogazione di potenza e una coppia ottimizzate a qualsiasi regime (rispettivamente di 160 CV* a 9.500 giri/min e 136 Nm a 7.500 giri/min) in combinazione con una maggiore fluidità globale e bassi consumi di carburante. Il DVT (Desmodromic Variable Timing) consiste in un sistema continuo con doppio fronte di fiamma, utilizzato per la prima volta in un motore motociclistico, in grado di gestire sia l’albero a camme di scarico che quello di aspirazione.
In un motore tradizionale, l’apertura o la chiusura delle valvole di scarico e di aspirazione dipende dalla loro posizione (fissa) rispetto alla cinghia di distribuzione azionata dall’albero motore. La fasatura non può essere modificata e non vi è quindi alcun modo per aumentare o ridurre il grado di sovrapposizione delle valvole quando entrambe sono contemporaneamente aperte. Di conseguenza, il tempo di apertura e chiusura delle valvole è ottimizzato solo per un regime motore, al di fuori del quale la fasatura fissa risulta essere il miglior compromesso. Il motore Ducati Testastretta DVT presente sulla Multistrada 1200 è stato quindi progettato per aumentare l’erogazione di potenza ad alti regimi e offrire al contempo una coppia più elevata a bassi regimi, obiettivo raggiungibile solo mediante l’impiego di un sistema a fasatura variabile.
Il sistema DVT consente di regolare al meglio la fasatura in base al carico del motore e alla velocità, nonché di anticipare o ritardare continuamente la fasatura delle valvole di scarico e di aspirazione attraverso la rotazione degli alberi a camme, assicurando la massima efficienza a tutti i regimi e fornendo prestazioni elevate ad alte velocità, con una curva di coppia ottimale a bassi regimi.
Il motore è inoltre dotato di un sistema di aria secondaria, del sistema a Doppia Accensione (DS), con due candele gestite in modo indipendente, e del sensore anti-detonazione. La combustione avviene secondo un processo ottimizzato mediante pistoni con un elevato rapporto di compressione (12,5:1).

Manutenzione meno frequente
I risultati di una minuziosa progettazione tecnica e l’utilizzo dei migliori materiali sono sorprendenti: la regolazione del gioco delle valvole si effettua ogni 30.000 km, la manutenzione ogni 15.000 km.

Sensore anti-detonazione
Il motore Ducati Testastretta DVT integra un sensore anti-detonazione, grazie al quale il motore – pur essendo ottimizzato per il funzionamento con benzina ad alto numero di ottani (RON 95) – può essere utilizzato, senza alcun intervento manuale, anche con benzina a minor numero di ottani (RON 91), spesso disponibile all’estero.

Impianto di scarico
I due collettori primari confluiscono direttamente nel mono-silenziatore a 3 camere che, oltre a svolgere la funzione di compensatore 2-1-2, contiene il catalizzatore e il materiale fonoassorbente. Da esso partono due terminali in lega di alluminio leggeri e compatti, collocati in posizione bassa e laterale, a vantaggio del comfort acustico e termico del passeggero.

Desmodromic Variable Timing (DVT)
Per modificare la posizione degli alberi a camme rispetto al pignone collegato alla cinghia di distribuzione e consentire quindi una fasatura variabile, il DVT (Desmodromic Variable Timing) utilizza variatori di fase idraulici (due per ciascuna testa), posti sia sull’albero a camme di scarico che su quello di aspirazione.
Il variatore di fase dell’albero a camme consiste essenzialmente in un meccanismo in due parti formato da un pignone esterno (2) collegato alla cinghia di distribuzione e da un rotore interno (3) collegato all’albero a camme, che modifica la fasatura delle valvole regolando l’angolo di rotazione dell’albero a camme.
Le due parti del meccanismo ruotano di 45° rispetto all’albero motore in modo indipendente l’una dall’altra, impiegando 0,45 secondi. Il rotore interno presenta una serie di lobi e regola il flusso dell’olio in entrata nel variatore di fase o in uscita dalle camere poste tra il carter esterno e i lobi. I paraoli sono inseriti all’interno delle scanalature presenti sul rotore in modo da garantire una tenuta perfetta tra le camere, le quali sono raggruppate su due lati.

Cerchi lavorati a 3 razze a Y
Il carattere sportivo della Multistrada 1200 è ulteriormente messo in risalto dai suoi cerchi a 3 razze a Y in lega leggera. La ruota anteriore da 3,5″ x 17″ e quella posteriore da 6″ x 17″ montano rispettivamente pneumatici Pirelli Scorpion Trail II 120/70 R e 190/55 R.